Turchia in Europa!

E’ necessario che la Turchia entri in Europa.
Indispensabile.
Per l’Italia.

**

Negli anni ottanta, in qualsiasi classifica – istruzione, debito, efficienza, corruzione, parità uomo donna, ecc – il risultato era sempre: “Italia male, solo Spagna peggio di noi”.

Poi la Spagna si è evoluta: superandoci.

Abbiamo fatto entrare Portogallo e Grecia.
Negli anni novanta, in qualsiasi classifica – istruzione, debito, efficienza, corruzione, parità uomo donna, ecc – il risultato era sempre: “Italia male, solo Portogallo e/o Grecia peggio di noi”.

Ma, temo, anche loro presto ci supereranno. A breve, in qualsiasi classifica – istruzione, debito, efficienza, corruzione, parità uomo donna, ecc – il risultato sarà sempre: “Italia fanalino di coda, meglio di noi anche Portogallo e Grecia”.

Ci abbiamo provato con la Romania: il loro trucco, però, è stato quello di trasferire tutti gli abitanti da noi, rendendoci praticamente indistinguibili.

**

Per i prossimi anni, quindi, servono paesi con corruzione più elevata della nostra, con parità tra uomini e donne peggiore della nostra, con gente più ignorante. La Turchia, per il momento, sembra essere l’unica in Europa a soddisfare queste condizioni. E’ questione di tempo, comunque: dopo, dovremo far passare l’idea che in Europa ci può entrare anche il Burkina Faso.

Annunci

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Penitenziagite! (Un cadavere nella Rete)

La prima Social Network Novel in assoluto

RdC: la rubrica del complimento

Mi prendo in giro da sempre. Perchè smettere proprio ora?

Settepazzi

Riflessioni sulla letteratura Latinoamericana di Antonio Panico

50 libri in un anno

COLLETTIVO UMILE DI LETTORI E RECENSORI

Cartoline dalla Terra dei Libri

Leggo un libro, scrivo una cartolina

Tre racconti

Storie brevi e voci nuove

Episodi (abbastanza) brevi

Spero, credo, insomma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: