I personaggi

Uomini e donne non si consegnano agli scrittori come personaggi letterari a tutto tondo: generalmente ti offrono assai poco su cui lavorare e, dopo l’impatto della prima impressione, non ti aiutano quasi più. La maggior parte della gente (a partire dal romanziere: lui, la sua famiglia,, quasi tutte le persone che conosce) è assolutamente priva di originalità, e il suo compito è farla apparire diversa. Non è facile. Se Henry doveva risultare interessante, questo compito sarebbe toccato a me.

 

(da La controvita, Philip Roth, ed. Einaudi, 2010)

4 risposte a "I personaggi"

Add yours

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

/in·cen·dià·rio/

[estasi, folgorazioni, risse]

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

Matilda

Il blog della Biblioteca di Ossona

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

Il Blog per TE

psicologia, curiosità, musica, cinema, moda e tanto altro!

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: