Scrittori e auto-critica

Sul blog de “Le ragazze”, Laura parla del problema della promozione (o autopromozione) degli autori – un tema sul quale mi trovo a riflettere piuttosto spesso: che rapporto deve avere un autore con i libri pubblicati? Che differenza c’è tra un’opera artistica e un prodotto che poi viene venduto?

Il Blog delle Ragazze

Ha destato scalpore in Gran Bretagna la scoperta che tre scrittori, tra cui l’autore di thriller R.J. Ellory, avevano postato sul sito di Amazon in forma anonima delle critiche positive ai propri libri e delle stroncature a quelli dei rivali.

A seguito di questo, 49 importanti scrittori hanno firmato una lettera aperta in cui condannano tale pratica dichiarandosi indignati per quel crimine “fraudolento e dannoso”. Nella lettera si afferma anche che, poiché ormai si acquista online un numero sempre crescente di libri, le raccomandazioni dei lettori assumono un peso rilevante e che “la salute di questo ecosistema dipende da conversazioni libere e oneste tra lettori sinceri”.

Non è la prima volta che accade qualcosa di simile. Due anni fa la reputazione dello storico Orlando Figes andò in pezzi dopo che un autore rivale, stroncato dal lui sempre in modo anonimo su Amazon, lo smascherò denunciando anche le appassionate recensioni che…

View original post 233 altre parole

Annunci

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...