Grafemi

Segni, parole, significato.

Luoghi virtuali #6

Una delle mie passioni di sempre è la bellezza della gioventù, e i riti di iniziazione ad essa legati. La società occidentale ha, ormai da tempo, rinunciato alla sacralità del … Continua a leggere

28/11/2012 · 2 commenti

La realtà del tatuaggio anale

Nella sua celebre introduzione a Lolita, Vladimir Nabokov affermava che la realtà è una parola che ha senso solo se scritta tra virgolette. Stevenson, l’autore de L’isola del tesoro e … Continua a leggere

28/11/2012 · 11 commenti

L’inserto del lunedì – “La famiglia perbene” di Morena Fanti

Quando ho chiesto a Morena Fanti (autrice de “La centesima finestra” – del quale ho parlato in anteprima qui – e de “Orfana di mia figlia” – di cui ho parlato … Continua a leggere

26/11/2012 · 7 commenti

L’inserto del lunedì – l’arte del vetro di Bonaventura

Quando pensiamo al vetro di Murano, ci vengono in mente le piccole famiglie di animali, i pagliacci, i cavallini, venduti da minuscoli negozi sparsi in giro per Venezia, o a … Continua a leggere

19/11/2012 · 4 commenti

A Pompei

Provo a proporre un altro pezzo del romanzo “La gentilezza del carnefice”, che ho scritto tra il 2008 e il 2009 e che non è mai stato pubblicato. Nel primo … Continua a leggere

16/11/2012 · 4 commenti

Alberto Carollo parla de “La felicità esiste” nel blog SulRomanzo

Uno dei sogni di chi scrive è di trovare un lettore – ne basta davvero uno – che colga tutte le intenzioni che stanno dietro alla scrittura di un romanzo. … Continua a leggere

14/11/2012 · 6 commenti

L’estensione della mente

Un po’ di tempo fa mi è capitato di leggere un articolo scientifico che raccontava di come alcuni studiosi di scienze cognitive fossero  riusciti a quantificare il numero di “oggetti” … Continua a leggere

12/11/2012 · 11 commenti

L’inserto del lunedì – le poesie di Grazia Bruschi

Tutti, prima o poi, scrivono poesie. Deve essere un tratto fondamentale dell’essere umano – come avere gli occhi, le gambe, il cuore. Poi ce ne dimentichiamo, oppure smettiamo di credere … Continua a leggere

12/11/2012 · 9 commenti

Fiat e Vodafone: due pesi e due misure

Qualche giorno fa ho chiesto ad Alessandra Spizzichino, che è co-autrice di un blog che seguo da tempo, quello delle Ragazze (click per aprirlo) se poteva riassumermi quello che è … Continua a leggere

09/11/2012 · 15 commenti

Olio di ricino

Tre o quattro settimane fa stavo andando al lavoro in autobus quando ho sentito una conversazione tra due uomini (che, tra l’altro, dovrebbero essere miei colleghi) – parlavano di politica. … Continua a leggere

05/11/2012 · 20 commenti

L’inserto del lunedì – l’inferno dantesco secondo Dario Rivarossa

Ho imparato ad apprezzare Dario “dhr” Rivarossa per i suoi contributi a Il blog delle ragazze, tra i quali segnalo il “ciclo” dedicato intitolato Chagall d’Arabia, il ciclo La Bibbia firmata Chagall, e l’ultimo, Il … Continua a leggere

05/11/2012 · 10 commenti

Un’intervista a Philip Roth su Vicolo Cannery

Il blog di Vicolo Cannery, che ho avuto modo di segnalare in più occasioni per la grande qualità delle cose proposte, ripropone un’intervista inedita a Philip Roth che avevo tradotto … Continua a leggere

04/11/2012 · Lascia un commento

Il teatro (shakesperiano) di Sabbath – le influenze di Philip Roth

Harold Bloom, uno dei più influenti critici letterari americani (e anche tra i più contestati, non solo per le sue idee controverse, ma anche per certe scelte professionali), ha posto, … Continua a leggere

01/11/2012 · 8 commenti

Inserisci qui il tuo indirizzo email, e riceverai una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo post

Segui assieme ad altri 2.872 follower

XXI Secolo

In un imprecisato futuro del ventunesimo secolo, un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i suoi due figli. Che sia un’intera società ad essersi illusa o un singolo individuo, la forza d’urto di una certezza che crolla dipende da ciò che si è costruito sopra. Guardando dritto negli occhi un Occidente in declino, Paolo Zardi racconta il tentativo struggente di un marito di capire quali verità possano nascondersi sotto le macerie delle proprie certezze, lo sforzo commovente di un padre di proteggere la sua famiglia quando tutto sembra franare.

Post consigliati

Vicini di banco

Un’occhata a Twitter

Archivi

'mypersonalspoonriverblog®

Tutti gli amori felici si assomigliano fra loro, ogni amore infelice è infelice a suo modo.

La voce di Calibano

sembra che le nuvole si spalanchino e scoprano tesori pronti a piovermi addosso

Cherie Colette

Più libri, più liberi

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

Voglio scrivere di te

La cartografia delle emozioni

Il Dark che vive in te

OGNI LUCE, HA I SUOI LATI OSCURI

Donut open this blog

Stories, dreams and thoughts

il kalù

Life is too short to drink bad wine

Chez Giulia

Vorrei un uomo che mi guardi con la stessa passione con cui io guardo un libro.