La morte non è mai stata così nuda

Inizio a domandarmi, abbastanza seriamente, come mai mi capiti di parlare sempre più spesso di morte. I tempi? L'età? La vita? La necessità di esorcizzare la più antica, la più profonda,  la più inguaribile delle paure? La morte è il più grande tabù del ventesimo (e quindi del ventunesimo, che del precedente è una triste... Continue Reading →

Annunci

Chi la fa, l’aspetti

Un po' di tempo fa mi ero divertito a recensire "Cinquanta sfumature di grigio" senza leggerlo, ma contando le parole che lo componevano. Giacomo Brunoro, editore de "La Case Books" (con lui avevamo chiacchierato qui e qui) ha fatto la stessa cosa con "Il giorno che diventammo umani", la mia raccolta di racconti uscita per la... Continue Reading →

E se il romanzo fosse già morto?

Nel 476 d.C., una delle tante date che (giustamente) ci fanno imparare a scuola, nessuno si era reso conto di quello che stava succedendo: il crollo dell'Impero Romano d'Occidente, l'inizio del MedioEvo, la fine di un mondo che, con progressivi aggiustamenti, durava da più di mille anni. Cento anni dopo i senatori del popolo romano... Continue Reading →

L’inserto del lunedì – Paolo Poli, di Gianluca Meis

Non c'è modo di scegliere quali ricordi trattenere dell'infanzia - alcuni spariscono per anni, e poi riaffiorano per caso, nei momenti più inaspettati, a dirci qualcosa del nostro passato - come fiumi carsici. Talvolta sono nomi; talvolta, storie o canzoni. Paolo Poli, ad esempio. Un tempo la televisione aveva scopi diversi: educare, forse, o raccontare... Continue Reading →

14 novembre 2013 alla Feltrinelli di Padova

Ok, a Padova ci sono due librerie Feltrinelli, ma quando si dice "Feltrinelli" tutti sappiamo di quale si parla: quella storica in Riviera Ponti Romani, all'incrocio con via San Francesco, davanti alla tomba del povero Antenore. Là, dunque, alle 18 di giovedì 14 novembre 2013 presento con l'amico Carlo Vanin "Il giorno che diventammo umani",... Continue Reading →

Acido desossiribonucleico

Uno dei racconti contenuti nella mia raccolta "Il giorno che diventammo umani" (Neo Edizioni) parla di DNA: di come questo determini le caratteristiche di un essere umano tra le quali i lineamenti del viso. Il sempre-ricco-blog "Scrittori precari" (ma è più di un blog: è un sito che ogni giorni propone un racconto, o una... Continue Reading →

Chiacchiere in diretta con l’Alligatore…

Alle 22.20 di oggi, lunedì 4 novembre, l'Alligatore mi farà qualche domanda e io darò qualche risposta, in diretta, sul suo blog, con una formula già ampiamente collaudata con gruppi rock e qualche scrittore come l'amico Nicola Pezzoli. Si parlerà di libri, de "Il giorno che diventammo umani", di scrittura e letteratura in generale. Può... Continue Reading →

Camminare fa bene – un racconto di Caterina Falconi

Ho avuto modo di apprezzare Caterina Falconi leggendo alcuni suoi racconti che, gentilmente, ha condiviso con me. Ne ho apprezzo lo stile e il coraggio: entrambi, lo ammetto, mi hanno spiazzato. Sono quindi particolarmente contento che lei abbia deciso di regalare una sua "creatura" - una di quelle che mi erano piaciute di più -... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

alemarcotti

io e la mia vita con la sclerosi multipla

Penitenziagite! (Un cadavere nella Rete)

La prima Social Network Novel in assoluto

RdC: la rubrica del complimento

Mi prendo in giro da sempre. Perchè smettere proprio ora?

Settepazzi

Riflessioni sulla letteratura Latinoamericana di Antonio Panico

50 libri in un anno

COLLETTIVO UMILE DI LETTORI E RECENSORI

Cartoline dalla Terra dei Libri

Leggo un libro, scrivo una cartolina

Tre racconti

Storie brevi e voci nuove

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: