Grafemi

Segni, parole, significato.

27 marzo 2015: XXI secolo!

Il 27 marzo del 2015 uscirà il mio nuovo romanzo dal titolo “XXI secolo”, pubblicato dalla mia casa editrice preferita, la Neo Edizioni.

xxi secolo

Copertina di Toni Alfano

Le presentazioni inizieranno il giorno stesso: il 27 marzo alla Libreria Ubik di Castelfranco, il 28 marzo alla Libreria Zabarella di Padova. Entrambe saranno moderate da Francesco Coscioni, editore.

E anche se il libro non è ancora uscito, qualcuno ha già iniziato a parlarne: prima Giacomo Brunoro, sul Corriere del Veneto, e poco dopo Andrea Pomella su “Il fatto quotidiano”. Entrambi gli articoli riportano una notizia particolarmente bella: “XXI secolo” è stato candidato al Premio Strega, un riconoscimento piuttosto importante per una piccola casa editrice e per un autore fuori da ogni giro…

strega

Giacomo Brunoro su “Il corriere del Veneto” dice:

Tutto questo per dire che quando ho saputo che XXI Secolo, il nuovo romanzo di Paolo che verrà pubblicato a breve da Neo Edizioni, è statocandidato al Premio Strega 2015 da Giancarlo de Cataldo e Valeria Parrella, di colpo mi sono sentito felice.

Andrea Pomella sul Fatto Quotidiano conclude così il suo articolo “XXI secolo di Paolo Zardi. Il romanzo sulla fine della nostra civiltà“:

Leggendo il libro di Paolo Zardi si ha la stessa macabra impressione.XXI secolo non è un semplice romanzo; è una narrazione che va oltre il proprio canone, è uno spazio ben disposto e ricolmo di significati sulla crisi degli anni Duemila, è una paramnesia collettiva.

E’ un libro sui nostri giorni – su ciò che abbiamo e su ciò che ci manca. Nonostante la sua durezza, sono convinto che l’ingreidente principale del “XXI secolo” sia l’ironia.

Quando esce un libro sul quale si è speso tanto tempo, l’emozione è sempre grande: ricordo quando ho avuto tra le mani, per la prima volta, le pagine di “Giovani cosmetici”; la raccolta nella quale, per la prima volta, era presente un mio racconto; ricordo le lacrime di commozione per “Antropometria”, e le sensazioni provate tenendo in mano il mio primo romanzo, “La felicità esiste”… Poi “Il giorno che diventammo umani” e “Il signor Bovary”: non ci si abitua mai. Questa volta, la candidatura al Premio Strega rende l’inizio di questa avventura ancora più emozionante. Ma prima di iniziare, prima del tour di presentazioni, prima delle interviste, devo ringraziare chi ha reso possibile tutto questo: Giulia Belloni, che nel 2008 ha creduto, per prima, nella mia scrittura; Angelo Biasella, che su “XXI secolo” ha fatto un lavoro di editing paziente, implacabile e pieno di amore; Francesco Coscioni, che con gli anni sento sempre più come un amico; Francesca Fiorletta, che sta seguendo la promozione del libro, le decine di persone che non smettono di dimostrarmi la loro fiducia e la loro stima, in cambio di niente  e la mia famiglia – Dunja, Jurij e Matija -, che consente, a ciascuno di noi che la componiamo, di seguire nel modo migliore possibile le proprie inclinazioni.

Ma ora, si va in scena!

Annunci

Informazioni su Paolo Zardi

Nato a Padova, sposato, due figli, ingegnere, nel 2010 ha pubblicato, con la Neo, una raccolta di racconti dal titolo "Antropometria", nel 2012 il romanzo "La felicità esiste" per Alet Edizioni; quindi una seconda raccolta di racconti per la Neo, "Il giorno che diventammo umani" nel 2013, arrivato alla quarta ristampa e il romanzo breve "Il signor Bovary" per Intermezzi, nel 2014. Ha partecipato a diverse antologie di racconti tra il 2008 e il 2015. Nel 2015 sono usciti il romanzo "XXI secolo" per Neo edizione (finalista allo Strega, al premio Simbad, a "Scrivere per amore" e al Premio Letterario "Città di Moncalieri") e il romanzo breve "Il principe piccolo" per Feltrinelli Zoom. Sempre nel 2015 ha curato l'antologia "L'amore ai tempi dell'apocalisse" per Galaad edizioni. Nel 2016 ha pubblicato "La nuova bellezza", romanzo breve per Feltrinelli Zoom; nel 2017, il romanzo "La Passione secondo Matteo", per Neo Edizioni.

12 commenti su “27 marzo 2015: XXI secolo!

  1. L' Alligatore
    15/03/2015

    Grande, mi sembra uno splendido inizio di primavera 😉

    Mi piace

  2. Bellissimo! Non mancherò alla presentazione, e soprattutto non vedo l’ora di leggerlo (ancora 12 giorni da aspettare: troppi!!!).

    Mi piace

  3. amanda
    16/03/2015

    a che ora il 28?

    Mi piace

  4. Renato
    17/03/2015

    “la mia famiglia … che consente, a ciascuno di noi che la componiamo, di seguire nel modo migliore possibile le proprie inclinazioni”.
    Che splendida definizione della famiglia!

    Mi piace

  5. Zio Scriba
    17/03/2015

    Queste notizie danno la stessa gioia della nascita del nuovo figlio di un amico: Felicitazioni! (E un abbraccio immenso!) 😀

    Mi piace

  6. Rino
    21/03/2015

    Solo partecipare a un tale Premio è una vittoria, se poi arriverai sul podio sarà l’euforia, se poi vincessi… morirei di invidia perché avrà vinto un grande scrittore, come lo hai dimostrato finora.

    Mi piace

  7. carloesse
    29/03/2015

    Attendevo con ansia un tuo nuovo romanzo, perchè da quando ho conosciuto la tua scrittura ti considero uno degli scrittori più promettenti del panorama nazionale.
    La candidatura a un premio prestigioso mi conferma che non avevo preso un granchio.

    Mi piace

  8. Edoardo Burderi
    31/03/2015

    Buonasera A tutti ho appena finito di leggere XXI Secolo e mi e’ piaciuto molto. Lettura scorrevole attuale il tema, ringrazio e saluto l’autore Paolo Zardi.

    Mi piace

  9. Dora
    06/05/2015

    Il giorno in cui è uscito XXI secolo ero in Giappone, ho dovuto aspettare una settimana per averlo tra le mani, annusarlo e, ovviamente, leggerlo.
    E’ stata una bellissima sorpresa, ma di quelle annunciate. Era come fosse naturale questo percorso, dopo gli altri tuoi libri. Volevo ringraziarti: ogni volta, leggendoti, si diventa più umani.

    Mi piace

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci qui il tuo indirizzo email, e riceverai una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo post

Segui assieme ad altri 2.880 follower

XXI Secolo

In un imprecisato futuro del ventunesimo secolo, un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i suoi due figli. Che sia un’intera società ad essersi illusa o un singolo individuo, la forza d’urto di una certezza che crolla dipende da ciò che si è costruito sopra. Guardando dritto negli occhi un Occidente in declino, Paolo Zardi racconta il tentativo struggente di un marito di capire quali verità possano nascondersi sotto le macerie delle proprie certezze, lo sforzo commovente di un padre di proteggere la sua famiglia quando tutto sembra franare.

Post consigliati

Vicini di banco

Un’occhata a Twitter

Archivi

'mypersonalspoonriverblog®

Amore è uno sguardo dentro un altro sguardo che non riesce più a mentire

La voce di Calibano

sembra che le nuvole si spalanchino e scoprano tesori pronti a piovermi addosso

Cherie Colette

Più libri, più liberi

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

Voglio scrivere di te

La cartografia delle emozioni

Il Dark che vive in te

OGNI LUCE, HA I SUOI LATI OSCURI

donutopenthisblog.wordpress.com/

di Giulia Sole Curatola

il kalù

Life is too short to drink bad wine

Chez Giulia

Vorrei un uomo che mi guardi con la stessa passione con cui io guardo un libro.