Grafemi

Segni, parole, significato.

Voragini

Per ogni catastrofe, naturale o umana, esiste almeno una teoria del complotto che spiega come la realtà sia completamente diversa da quella che crediamo. Anzi, che ci fanno credere. I complottisti, infatti, usano spesso la terza persona plurale indefinita, senza specificare chi sia il soggetto.
Ora tocca ai terremoti. Passando un po’ del mio tempo su Facebook, sia per cazzeggio, sia per curiosità antropologica (per conoscere te stesso, devi cercarti negli altri), incappo spesso in status, post, link, che parlano di: scie chimiche, vaccini, banche, immigrazione e ora terremoti. Sono sempre stato del parere che la realtà non possa essere conosciuta: me ne sono reso conto guardando i video sull’11 settembre. Nessuna delle prove mostrate in quei video, delle prove a sostengo di una tesi o di quella opposta, potevano essere verificate. A che temperatura scioglie l’acciaio? Quanto calore sprigiona l’esplosione del carburante di un aereo appena partito? Qual è il modo “normale” con il quale implode un palazzo? Su questi argomenti, chiunque può dire sostanzialmente quello che vuole, perché nessuno ne sa abbastanza. Ciò che conta è l’assertività di chi racconta una storia, la capacità narrativa di renderla verosimile, e il talento nel saper cogliere, e usare, paure ancestrali.
E ora, come dicevo, tocca ai terremoti di questi giorni. Qual è la causa? Me lo spiega una persona in Facebook, con la quale ho 248 amici in comune ma che non so minimanente chi sia. Ecco la rivelazione:

Profondità sempre entro i 10 km e ieri tempesta elettromagnetica in tutto il centro-sud. Instabilità politica, referendum in bilico (con probabile vittoria del NO) e “qualcuno” vuol dare segnali agli italiani perchè restino allineati. I terremoti si possono provocare, ci sono le armi per farlo, non è più un segreto.

Questo post era del 24 agosto, quindi subito dopo il terremoto di Amatrice. In pratica: “qualcuno”, preoccupato per il possibile esito negativo dei referendum, ha scatenato, tramite armi (attorno le quali non esiste più il segreto che ce le aveva gelosamente tenute nascoste), un terremoto.
Dopo quel post, che citava la pagina “Lo sai”, questa persona ha ripreso a postare foto di cieli tagliati dalle scie chimiche, la sua personale passione. Tre settembre:

Oggi le prefetture del centro Italia avrebbero dovuto emettere un avviso di allerta per la salute pubblica dei cittadini, invitando tutti a stare chiusi in casa dato l’altissima concentrazione di metalli pesanti presenti in atmosfera. Il cielo in poche ore è stato completamente sbiancato dalle polveri rilasciate da centinaia di aerei, bastava stare col naso in su per accorgersene. Ma per il meteo erano naturalissime “velature”, e tutti le abbiamo respirate con gola secca, occhi arrossati, mal di testa, senso di nausea…

Inizia uno scambio di commenti con un altro utente, decisamente (ma educatamente) scettico.
Domanda. centinaia?
Risposta: sì, nei giorni di pesanti irrorazioni ci sono dei veri sciami di aerei, uno dietro l’altro, basta stare mezz’ora a testa in su e contarli
D: E da dove partono queste centinaia di aerei?
E cosa irrorano, e dove sono i magazzini di queste sostanze e soprattutto come vengono riforniti i siti di stoccaggio di queste sostanze che presumibilmente dovendo rifornire centinaia di aerei hanno bisogno di tonnellate e tonnellate di materiale.
Trasporto su gomma?
Trasporto ferroviario?
Navi?
Non capisco……questi aerei dove la prendono sta roba da dove partono, che logistica ci sta dietro…..avranno bisogno di assistenza, centinaia di tecnici che preparano spostano trasportano queste sostanze, aeroporti da dove partono e siti di stoccaggio negli aeroporti…..
Come funziona tutto questo meccanismo chi ci lavora non dice niente? Sono militari, civili, aziende private o aziende statali….
Io non riesco a capire come funziona…

R: questo non lo devi chiedere a me, lo devi chiedere al ministero della difesa […] ad ogni modo, una risposta semplice semplice c’è: la maggior parte di tutto quello che elenchi non è necessario, perchè sono sostanze additivate ai normali carburanti avio, quindi tutto si semplifica di parecchio [..] Come vedi ci vuole poco, ma per chi vuole fare sofismi da debunker [ndr che cosa sono i debunker?] tutto questo non conta… per Galileo contava, per voi no
D.: Sostanze additivi? Lo sai a quanto si attesta la combustione di un motore a reazione? E sai quanto è il volume di un serbatoio di un aviogetto? Basta qualche quintale scarso di “additivo” a fare quello che tu dici?  E soprattutto…..chi te le ha dette ste cose?

scie-chimiche

E qui scatta il link a un sito che si occupa di scie chimiche. Leggo il post, che sostanzilamente non dice nulla. Passo ai commenti.

Ecco altre prove ben documentate anche da persone che lavorano in quest’ambito con programmi ben documentati nel tempo, come ad esempio: ” Questi programmi stanno già avendo l’effetto di bloccare il sole. L’insorgere del fenomeno delle chem trails (scie chimiche) ha coinciso con una media del 22% di caduta della luce solare in grado di raggiungere la superficie della Terra.”

Ogni teoria del complotto assomiglia alla definizione di religione che Ambrose Bierce aveva dato nel suo “Dizionario del diavolo”: La religione spiega qualcosa di incomprensibile con qualcosa che non può essere spiegato.  Nel caso specifico, chi è sta fornendo questa testimonianza e a chi? Chi ha registrato questa caduta del 22% della luce solare in grado di raggiungere la Terra? In quale periodo? Quanto valeva prima e quanto valeva dopo? Che obiettivi hanno questi programmi? Chi li sta portando avanti?

Un post del 2015:

Non serve il consigliere di obama, basta guardare lo scempio che hanno fatto oggi in cielo!! MA CHI LI PAGA QUESTI CENTINAIA DI AEREI CHE DA STAMATTINA STANNO IRRORANDO SCHIFEZZE SULLE NOSTRE TESTE???

Segue foto di un cielo con scie di aerei. Qui subentra un altro aspetto religioso, il credo quia absurdum est di Tertulliano: questa cosa è del tutto credibile poiché è del tutto incredibile. Il fatto  che non sia semplice ritenere vero questo gigantesco spiegamento di forze per attuare un piano misterioso non fa sorgere un dubbio sull’autenticità di questa teoria, ma anzi, la rende ancora più suggestiva: il complotto in atto contro di noi ha dimensioni così grandi, è così ben organizzato, dispone di così tanti mezzi, che deve per forza esserci qualcosa di enorme, dietro tutto questo…

Scorrendo questi post, ho cercato di ricostruire a cosa servono, queste scie chimiche… la testimonianza di cui sopra parla di riduzione della luce solare (22% in meno rispetto a non si sa quando). Solo questo? No. In un altro post:

vaccini spruzzati dal cielo forzatamente sulla popolazione, siamo alla guerra biologica di stato

E in un altro:

“I documenti ufficiali licenziati dal Governo degli Stati Uniti d’America attestano, senza equivoci, che le sperimentazoni belliche segrete nei cieli del mondo, grazie alla tacita connivenza di numerosi Stati, ormai privi di sovranità, in particolare l’Italia, ha l’obiettivo di manipolare il clima per schiavizzare l’umanità ed assoggettare il pianeta Terra. Tali attività, inoltre, inquinano l’aria perché le irrorazioni contengono misture tossiche di alluminio, bario e polimeri di laboratorio”

e, qualche mese, prima:

i tecnocrati ritengono che un eccesso di popolazione minacci il loro potere. E così gli obiettivi malthusiani vengano perseguiti dalla élite favorendo le guerre, la sterilità, le malattie, soprattutto il cancro. Leggete tutto l’articolo se siete scettici

Il piano, quindi, è articolatissimo e si intreccia con altri complotti:
– vaccinare a forza il mondo
– manipolare il clima per schiavizzare l’umanità
– ridurre la popolazione mondiale (obiettivo che sarebbe in contrasto con quello della vaccinazine, se non fosse che pure i vaccini fanno parte di un complotto per sterminare la popolazione)

Altri argomenti trattati nella pagina di questo utente (faccio copia e incolla):
– gli eurocrati sono i veri responsabili della miseria in cui siamo e in cui sprofonderemo sempre di più se non ci libereremo da questo sistema in mano agli usurai di Bruxelles (19 gennaio 2014)
– Chi arma, addestra e finanzia i nuovi eserciti islamici in Iraq e Siria? i nostri alleati, ovviamente!
– Pian USA: guerra in Europa prima che crolli il dollaro

Uno dei più interesanti è:
– Sai cos’è il Codex Alimentarius?
Ho seguito il link al video collegato, in cui viene spiegato che l’obiettivo del Codex Alimentarius, promosso dalle diaboliche multinazionali (sto usando le parole del video), è quello di ridurre la popolazione mondiale di circa il 92%, portandola da 6.600.000.000 persone (il video non deve essere recentissimo) a circa 500.000.000. Sempre secondo il video, questo calo corrisponderebbe a quello subito dagli Indiani d’America a causa del genocidio americano, che ridusse una popolazione di sessanta milioni di individui a poco più di mezzo milione di persone [calcolatrice alla mano, nel caso degli Indiani la percentuale è del 99,2%, ma nelle teorie del complotto i numeri sono sempre approssimativi]. [Sotto, commento di un utente: MALEDETTI INDIANI… si stanno vendicando!] [Altro commento: la prevenzione parte dall’acqua da bere e cucinare.water filtration system C1P]. La F.A.O. e l’O.M.S. stimano che l’introduzione del Codex Alimentarius provocherà tre miliardi di decessi già nei primi dieci anni. Ma cos’è il Codex Alimentarius? Leggo su Wikipedia:

Il Codex Alimentarius è un insieme di regole e di normative elaborate dalla Codex Alimentarius Commission, una Commissione (suddivisa in numerosi comitati) istituita nel 1963 dalla FAO e dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Scopo precipuo della commissione è proteggere la salute dei consumatori e assicurare la correttezza degli scambi internazionali

Nell’ultima sessione del 2006 (quindi 11 anni fa) sono stati fissati gli standard che stabiliscono anche la quantità massima consentita di residui chimici, che prima non esistevano.

Ma il punto che mi interessa è un altro: il legame tra scie chimiche e terremoti. Dopo il post del 24 agosto, ce n’è uno di 23 ore fa:

Anche oggi in cielo c’è un inferno!
“Le chemclouds e le smart clouds sono l’indizio evidente della presenza di metalli elettroconduttivi in bassa atmosfera. Giustamente qualcuno le definisce anche “nubi sismiche”.
I sommovimenti naturali hanno di solito ipocentri superiori ai 50 km di profondità, quelli artificiali intorno ai 10 km).
La ionosfera è riscaldata (quindi gonfiata verso l’alto) con l’emissione di impulsi ad alta frequenza. Quindi, una volta interrotto il segnale, la ionosfera ritorna velocemente alla sua forma naturale, creando un effetto domino verso gli strati di atmosfera sottostanti nonché sulle fenditure.
La realtà purtroppo è questa: oggigiorno molte catastrofi sono di origine militare; due giorni dopo il sisma abruzzese, alcune testate riportarono la seguente notizia: “La N.A.S.A. scende in campo con un annuncio rivoluzionario sulle previsioni sismiche. Secondo Stuart Eves, che lavora presso l’agenzia spaziale statunitense, esisterebbe una stretta correlazione tra i terremoti che superano il quinto grado della Scala Richter e particolari perturbazioni che sono rilevate nell’atmosfera più alta, la ionosfera”. [2]
E’ così: gli ecoterroristi governativi stimolano la ionosfera, provocano i terremoti e poi invertono i fattori”

In pratica: poiché i terremoti provocano perturbarzioni nell’atmosfera più alta, allora, perturbando la parte più alta dell’atmosfera si possono produrre dei terremoti. E’ sufficiente invertire i fattori! Se un lampo produce un tuono, sarà sufficiente produrre un tuono per avere un lampo! Se un motore produce gas di scarico, producendo gas di scarico ottengo un motore!
Leggendo l’articolo da cui è stato copiato il post, vado alla nota [2] e trovo:

L’articolo in cui si riportava che la N.A.S.A. sarebbe in grado di prevedere sismi in base alle alterazioni ionosferiche è stato poi rimosso.

E’ così: il complotto ha ramificazioni ovunque, anche nella N.A.S.A.

A questo punto, capisco che questa persona segue la pagina “La verità ci rende liberi”. Qui trovo, finalmente, LA spiegazione finale dei terremoti di questi giorni.

Oramai hanno così paura del “popolo” italiano che non hanno vergogna ad ammettere che il terremoto l’hanno provocato artificialmente, sionisti miserabili !!!!

A modo suo, questo post è un capolavoro, perché in poco più di venti parole riesce a:
– dire che i terremoti di questi giorni sono causati da un’attività umana
– far sottintendere che non esiste più un popolo italiano (in altri post si parla del problema dell’immigrazione)
– dare la colpa a Israele, con una chiusura evidentemente razzista
Il post nasce come commento a un articolo in cui si racconta che un esponente del Likuk in visita in Italia ha detto “sono sicuro che il terremoto è avvenuto a causa della decisione sull’Unesco” (una risoluzione firmata dall’Italia): uno scontro tra titani, insomma.

nashHo continuato ancora un po’ a leggere queste cose, e poi mi sono fermato, per tristezza. Il mondo è sicuramente orribile, e fa paura; i governi spesso sono corrotti, e perseguono obiettivi che non coincidono con quelli degli elettori che li hanno votati; le multinazionali sono capaci di influenzare scelte politiche su scala mondiale – e tutto questo è male. Ma il disperato tentativo di trovare le causa della fragilità e dell’incertezza umana, la tenacia con la quale si cerca di collegare tra loro eventi incomprensibili attraverso uno schema che presuppone sempre l’esistenza di un complotto, è una voragine terribile e spaventosa. Attraverso cifre sbagliate, articoli pseudo scientifici, fonti non citate (perché fatte sparire dalla CIA o cancellate dalla rete dalla mano mediatica dei servizi segreti), è stato costruito un mondo parallelo che poggia su una delle forme più antiche di follia umana: la paranoia. Il premio Nobel Nash (“A beautiful mind”), durante la fase più acuta della schizofrenia che lo colpì alla fine degli anni cinquanta, era in grado di recuperare lunghissimi messaggi segreti dai quotidiani, collegando tra loro, secondo uno schema sconosciuto, le singole lettere degli articoli di prima pagina. Ogni dettaglio, letto sotto la luce della paranoia, rafforza l’idea di fondo: perfino il fatto che nessuno scienziato dia peso a queste teorie diventa la prova che il complotto ha dimensioni planetarie e ha coinvolto praticamente tutti. Scorrendo la pagina di questa persona, a un certo punto dice candidamente che “oggi ci sono così tante scie in cielo, che non si possono gestire neanche con lo Xanax o un Tavor”. Ho immaginato la vita di questa persona che ogni giorno si affaccia alla finesta, vede le scie degli aerei, e pensa: eccoli, sono di nuovo qui, sono venuti a prendermi. Per voi è normale che aerei di linea facciano cerchi, curve e ghirigori? si chiede un po’ di tempo fa. Una volta la gente si affidava alla religione (sempre Bierce, Catechismo: Una scelta di indovinelli teologici in cui dubbi universali ed eterni vengono risolti con risposte limitate ed evasive); ora, a teorie capaci di mettere insieme vaccini, terremoti, scie del cielo, crollo delle borse, terrorismo (video postato due o tre mesi va: Terrorismo un cazzo). Auguri.

Post scriptum. Nuovo status di 40 minuti fa:

Mettiamocelo nella zucca: i terremoti a 10 km di profondità NON SONO DI ORIGINE NATURALE!

Pos scriptum due: mio prossimo obiettivo, inventarmi un complotto e renderlo virale!

Informazioni su Paolo Zardi

Nato a Padova, sposato, due figli, ingegnere, nel 2010 ha pubblicato, con la Neo, una raccolta di racconti dal titolo "Antropometria", nel 2012 il romanzo "La felicità esiste" per Alet Edizioni; quindi una seconda raccolta di racconti per la Neo, "Il giorno che diventammo umani" nel 2013, arrivato alla quarta ristampa e il romanzo breve "Il signor Bovary" per Intermezzi, nel 2014. Ha partecipato a diverse antologie di racconti tra il 2008 e il 2015. Nel 2015 sono usciti il romanzo "XXI secolo" per Neo edizione (finalista allo Strega, al premio Simbad, a "Scrivere per amore" e al Premio Letterario "Città di Moncalieri") e il romanzo breve "Il principe piccolo" per Feltrinelli Zoom. Sempre nel 2015 ha curato l'antologia "L'amore ai tempi dell'apocalisse" per Galaad edizioni. Ultimamente, è molto stanco per un lavoro che non gli dà tregua.

9 commenti su “Voragini

  1. Grilloz
    30/10/2016

    L’ultima che ho letto (ora però ti aparirò come complottista, perchè sono andato a ricercare il post, ma è stato rimosso) è che i terremoti sono provocati da particelle che viaggiano a velocità della luce lanciate dal CERN nel tunnel che lo collega al gran sasso (e noi che abbiamo preso in giro la Gelmini per tanto tempo).
    Comunque le teorie del complotto sono nate ben prima di internet, ricordi il protocollo dei savi di sion? Internet ne ha solo reso più rapido e capillare la diffusione.
    Aspetto di conoscere il tuo complotto😉

    Liked by 1 persona

    • miscarparo70
      30/10/2016

      Scritto a modo, alla Dan Brown intendo, viene fuori un best seller che levati.🙂

      Liked by 1 persona

      • Grilloz
        30/10/2016

        Dici che il tunnel ha una derivazione che porta direttamente sotto il Vaticano?😛

        Liked by 2 people

    • Paolo Zardi
      30/10/2016

      Il mio complotto è già iniziato, ma è talmente ben congegnato che nessuno lo ha ancora svelato!🙂
      Bella la cosa del CERN, mio padre lavorava con quel genere di cose, probabilmente scoprirò che è tutta colpa sua.😀

      Mi piace

  2. ellagadda
    30/10/2016

    Un oncologo cura un blog dove smonta passo passo tutte le pseudo cure alternative alla medicina ufficiale: recupera cartelle cliniche, confronta esami medici, spiega i danni collaterali di terapie naturali (come quella al bicarbonato), il tutto seguendo l’unica regola della ragione. Ovviamente molti fra i suoi commentatori lo accusano di essere pagato dalle multinazionali, dalle case farmaceutiche, dai sionisti, dagli americani, dai rettiliani, etc, perché – sempre ovviamente – anche il cancro fa parte del complotto, così come i chemioterapici, le statistiche sono truccate, i medici sono corrotti e tutti gli scienziati sono delle persone orribili e cattive.
    Fossi complottista, il complotto lo vedrei agire nella stupidità umana, ma ahimè, è fin troppo naturale anche quella.

    Mi piace

  3. Simone
    30/10/2016

    Il fascino del complotto, secondo me assomiglia al fascino del perverso, tipo come stare sull’orlo del precipizio e pensare di buttarsi, oppure come quando in un tardo pomeriggio nella più serena tranquillità d’animo in un bar uno se ne sta a sorseggiare uno spritz con gli amici o con la fidanzata e vedere uno altrettanto tranquillo sullo sgabello di fronte con la sua fidanzata o gli amici e avere la voglia di spegnerli la cicca della sigaretta sul collo, o ancora come dopo una bella giornata ecologica al parco fluviale dove abbiamo ammirato aironi, garze, anatre e ogni tipo di flora fino ad allora a noi sconosciuta grazie ai pannelli divulgativi, dopo aver scattato anche foto e aver incrociato sulla via del ritorno alla nostra auto uno come noi che invece iniziava il suo percorso, dopo averlo anche salutato, ecco che avvicinandoci alla sua di auto parcheggiata lungo la strada, quando ormai siamo a distanza di sicurezza fargli una strisciata con la chiave lungo tutta la fiancata della sua auto mentre lui ci sta guardando, aggiungendo il gesto dell ombrello o il dito medio alzato e darsela a gambe…io la vedo così. Più tremendamente penso che nel momento stesso o poco dopo che scrivevi quest post in Umbria ahimè la terra si apriva in due e anzi poco prima che io scrivessi questo anche qua da me mia moglie ha detto che ha sentito il terremoto infatti la lampada cinese fatta di carta di riso che abbiamo in camera da letto ha tremolato, ma secondo me invece sono i camion che qua sotto casa mia non si sa perché passano anche la domenica e con il loro solito gran trambusto scuotono tutto, solo che ora ci hanno detto che ci sarà anche da noi il big-one e ci piace pensare che si stia preparando anche per noi la fine. Non sono sicuro quindi che sia stato terremoto quello scuotimento che ho sentito anche io circa un ora fa, ma per sicurezza andrò o su Facebook a sentire che dice la gente o forse sul sito di Ingv.

    Mi piace

  4. Zio Scriba
    31/10/2016

    Magari! Magari le scorregge degli aerei potessero disinnescare la bomba atomica demografica innescata dall’homo mica tanto sapiens, altrimenti detto il tumore-pantegana del Pianeta, sterilizzandoci un pochino! Fosse così facile…
    Quanto a noi, potremmo lanciare a tal proposito un complotto “virtuoso”, e chiamarlo #sterilityday (chiedo scusa per il cancelletto).🙂
    Purtroppo la realtà è più banale: gli aerei inquinano e basta.
    Curioso come queste persone non si soffermino mai sull’unica verità (o meglio, vedo che la dicono, ma solo en passant, distrattamente, perché non abbastanza intrigante): un aereo che trasporta 200 persone inquina come diecimila automobili se non di più (senza contare che al maledetto aeroporto bisogna anche andarci o farcisi portare, di solito non in bicicletta…), e quindi, senza bisogno di scomodare paranoiche cospirazioni o demenziali complotti, si dovrebbe volare il minimo del minimo indispensabile, o meglio ancora MAI.

    Mi piace

  5. apheniti
    05/11/2016

    Perché non ti è ancora capitato di leggere del Piano Kalergi, cioè il piano ideato da LORO (loro chi? Nessuno lo sa, nessuno può dirlo, nomi che non possono essere pronunciati ad alta voce… in pratica, Voldemort) per svuotare la penisola italiana, sostituendo noi italiani bianchi e ariani (e io che pensavo di essere di carnagione mediterranea…!) con le popolazioni africane, motivo per cui c’è questo aumento nelle correnti migratorie.
    Per quale scopo, chiedi? Ah, sciocchino e ingenuo che non sei altro: perché alla sede NWO di Roma ci si annoia parecchio di questi tempi, così io e i miei colleghi ci siamo inventati questo bel giochino!
    Ti consiglio (se non la conosci già) la pagina facebook Protesi di Complotto, perché è eccezionale per scoprire a quali bassezze intellettuali la mente umana sia disposta ad abboccare, pur di trovarsi un nemico immaginario.

    Mi piace

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30/10/2016 da in Politica, reality, Satura Lanx con tag .

Inserisci qui il tuo indirizzo email, e riceverai una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo post

Segui assieme ad altri 2.506 follower

XXI Secolo

In un imprecisato futuro del ventunesimo secolo, un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i suoi due figli. Che sia un’intera società ad essersi illusa o un singolo individuo, la forza d’urto di una certezza che crolla dipende da ciò che si è costruito sopra. Guardando dritto negli occhi un Occidente in declino, Paolo Zardi racconta il tentativo struggente di un marito di capire quali verità possano nascondersi sotto le macerie delle proprie certezze, lo sforzo commovente di un padre di proteggere la sua famiglia quando tutto sembra franare.

Post consigliati

Vicini di banco

Un’occhata a Twitter

Archivi

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Itìnera

Il Magazine di Una Romana in America

Oblò(g)

Non ho la pretesa di avere una finestra sul mondo. Mi basta un oblò.

Diario di un giovane naturalista

"Tutto è chimica, governato dalla fisica e spiegato dalla matematica"

BOOK'S THIEF

LADRA DI LBRI

OssiTossina

Una filosofa così oscura che Schopenhauer te lo svendo come precursore del PositiveThinking

mestierelibro

piccola scuola del libro

maledetta tastiera

just write already, you bloody keyboard...

fiabeatroci

Vi darò la narrativa integrale - ma la definizione attenti è provvisoria (Luciano Bianciardi)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: