Tra il 2013 e il 2014

Finisce un anno, ne inizia un altro, e, banalmente, è tempo di bilanci. Durante il 2013 ho letto parecchio, anche se meno di quanto avrei voluto. Ho iniziato con Limonov di Carrere, comprato in digitale il primo gennaio del 2013, approfittando di uno sconto di Bookrepublic.it – un ottimo libro, anche se qualche mese prima avevo letto…

Un corso di letteratura di Nicola Manuppelli

Nicola Manuppelli è stato ospite di Grafemi in due occasioni: Con il contributo poetico Geografia Con una lunga chiacchierata sul rapporto tra scrittura e traduzione Ora, sta organizzando un corso di letteratura americana, a Rimini. Nel volantino che si può scaricare da qui c’è scritto: Sette  incontri, sette libri su cui discutere. Un gruppo di lettura seguito…

Poetry Slam a Portogruaro – 21 luglio 2012 – con Alessandra Racca!

L’Associazione Culturale Porto dei Benandanti di Portogruaro (Ve), in collaborazione con Libreria LAB Portogruaro e Trieste International Slam organizza la prima edizione del POrtogruaro Poetry Slam (PO.P.S.) Lo slam si terrà il giorno Sabato 21 Luglio 2012 alle ore 21:00 a Portogruaro (Ve), Piazza della Pescheria, all’interno dell’ottava edizione di Notturni Di_Versi – piccolo festival…

Ispirazione

Noi però siamo per la maggior parte persone più comuni, legate al nostro tempo. Noi non udiamo più le nostre poesie direttamente nel corso di allucinazioni. Abbiamo piuttosto la sensazione di qualcosa che ci viene dato e che, nutrito in noi, viene poi alla luce; l’impressione che la poesia accada al poeta, oltre che essere…

Poesie antirughe – di Alessandra Racca

Una poesia, se la si potesse raccontare in prosa, non sarebbe una poesia: per questo motivo è difficile, o ingiusto, scrivere una recensione di un libro che parla in versi. Perché non c’è modo di spiegare di cosa parla, senza rischiare di parlare di tutt’altro. Quando ero più più giovane (so much younger than today…),…

La gara

Continua il travaso di vecchi post da Splinder a WordPress. Questa è una specie di poesia, blasfema quanto basta, che avevo pubblicato anche su un blog di filastrocche (uno dei tanti che avevo su blogs.it), e che inizialmente faceva parte della raccolta di racconti “Antropometria”, ma che fu lasciata fuori, assieme a tutte le altre….

Il capolavoro di Nicola Pezzoli

Ho letto un libro che è un capolavoro. Ci ho pensato un po’, prima di arrivare a questa conclusione: un parere così definitivo è impegnativo sia per chi lo dice, sia per chi lo riceve. Eppure, più ci penso e meno dubbi mi rimangono: “Il taccuino di Wolfsburg”, un romanzo scritto da Nicola Pezzoli, e…

Ai tempi del nulla

L’idea iniziale di scrivere un libro di racconti – quella che poi avrebbe portato ad Antropometria – è partita da un racconto ben preciso, quello che nella versione attuale del libro si intitola “E’ di nuovo famiglia”. Il racconto, scritto intorno a febbraio del 2008, era stato postato sul mio vecchio blog, http://pabloz.blogs.it, dove Patrizia…

Poesia, traduzioni, e simboli non discorsivi

Quando si ha a che farre con linguaggi non discorsivi, non si può non constatare l’assoluta impossibilità di una traduzione. Così, ad esempio, la musica non può essere tradotta in inglese. E’ notoriamente difficile la traduzione della poesia da una lingua all’altra, soprattutto quando si tratti dei linguaggi di culture assai dissimili. La descrizione di…

Tra Nabokov e Roth, con i Beatles sullo sfondo

Amo i Beatles. Da quando ho otto anni. A loro, ci sono arrivato tramite mio fratello, che, per arrivarci a sua volta, aveva compiuto un cammino singolare: passione smisurata per i Bee Gees de “La febbre del sabato sera”, quindi visione del giustamente sconosciuto “Sgt. Pepper Lonely Heart’s club band”, musical interpretato dai Bee Gees…

marco rosa

marco rosa di Salvatore Cacace che sono un poeta lo so perché mi riesce più facile scrivere di una persona morta che una ricetta per la torta. maro rosa era marco la rosa e doveva pur avere qualche spina. doveva. marco era la rosa per sua sorella tiziana che poteva toccarlo senza strapparlo. non come…