L’altra vita

[…] Durante la cerimonia Sara lesse una lunghissima promessa che probabilmente aveva scritto a tredici anni e che aveva tenuto da parte per quell’occasione. Pietro, costretto da qualcuno o mosso da spirito di emulazione, ne lesse una ancora più lunga in cui riuscì a citare Sant’Agostino, Madre Tersa di Calcutta, Cesare Pavese e Jovanotti; a…

Le piccole cose

Tanto tempo fa, durante la mia adolescenza – cioè tra i 29 e i 31 anni –  c’era una tizia austriaca con la quale mi scrivevo – era una donna o una ragazza, a distanza di anni non ricordo neppure l’età – ma studiava italiano, di questo sono sicuro, ed era abbastanza brava nel capirlo…

La Passione secondo Matteo

Giovedì 16 marzo è uscito un mio nuovo romanzo, “La Passione secondo Matteo”, per Neo Edizioni. E’ stato un parto lungo e travagliato, quello che sta dietro alla nascita di questo libro – viene al mondo con quasi dieci anni di storia alle spalle. Ha avuto tanti momenti iniziali. Ricordo che un giorno ero casa…

Racconti Edizioni a Padova!

Lo scarafaggio col muso all’insù andrà in pellegrinaggio nei luoghi della cultura. Un Tour in quattro tappe per farsi conoscere e conoscervi, parlare di libri e racconti e brindare insieme. A Bologna, Padova, Reggio Emilia, Rovereto quattro roccaforti di letteratura ci accoglieranno per passare del tempo insieme e presentare i libri. Attenzione, ci si potrebbe…

Il taglio – un racconto di Barbara Bedin

Ecco un ottimo modo per iniziare il 2017: con un racconto di Barbara Bedin. Buona lettura! Il taglio di Barbara Bedin Ho un taglio sulla schiena. È una linea dritta, una ferita superficiale, ce l’ho da quando ho memoria. Abitiamo in questa casa non ricordo neanche più da quanto, le stagioni sono diapositive proiettate fuori…

Voragini

Per ogni catastrofe, naturale o umana, esiste almeno una teoria del complotto che spiega come la realtà sia completamente diversa da quella che crediamo. Anzi, che ci fanno credere. I complottisti, infatti, usano spesso la terza persona plurale indefinita, senza specificare chi sia il soggetto. Ora tocca ai terremoti. Passando un po’ del mio tempo…

Le cose che non facciamo, di A. Neuman – ne parla A. Quatraro

Più di un mese fa, Andrés Neuman, autore argentino naturalizzato spagnolo, ha presentato la sua raccolta di racconti “Le cose che non facciamo” (SUR) alla Libreria Zabarella. L’occasione è stata ghiotta: l’autore, infatti, ha davvero molto da dire e i presenti hanno avuto l’occasione di fare la conoscenza di un personaggio speciale. Tra i presenti…

Da Nando

La prima volta, non me la ricordo. Posso immaginare che un giorno avevo così poco tempo per mangiare che ho rinunciato ad andare al Giotto, il centro commerciale a un centinaio di metri dall’azienda in cui lavoravo, e mi sono fermato là, a mangiare un panino al volo. Come succede nelle storie d’amore, mi è…

La palla, di Emanuele Kraushaar

Emanuele Kraushaar, oltre a essere il motore di Tic Edizioni, piccola e valida casa editrice romana, è anche un autore particolarmente interessante, con una particolare predilezione per il racconto brevissimo. A marzo ho fatto un salto a casa sua, dalle parti di Trastevere: per un errore dell’Enel, gli era stata tolta la corrente per cui…

Lo sguardo dello straniero

Da circa un anno i miei figli, che piano piano si stanno avvicinando all’adolescenza, mi fanno ascoltare la loro musica, quella che trovano nei siti che visistano – spesso sono colonne sonore di giochi, o canzoni segnalate da qualche youtuber. Nella maggior parte dei casi, è roba che non mi dice niente ma so bene…

Concorso – il dubbio finale

Chiedo pazienza alle persone che con grande gentilezza e coraggio hanno inviato il racconto per questa specie di concorso indetto qui su Grafemi… Il punto è che la decisione si sta rivelando più complessa del previsto. Primo problema. Conosco la fatica che c’è dietro la scrittura di un racconto, e le speranze di emergere, in…

Sotto l’ombrellone

E’ impossibile passare una settimana al mare senza sentire la voglia di raccontare quello che succede in una spiaggia. Un racconto estivo da leggere sotto l’ombrellone! Vista dall’alto, la spiaggia assomigliava alla pianura padana, o a una vecchia carta geografica, dove i diversi colori riempivano poligoni tracciati con il righello: gli ombrelloni giallo limone confinavano…

Concorso Grafemi – un aggiornamento

Comunicazione di servizio: sono arrivato a metà del  mio lavoro di lettura dei racconti, che sono stati tanti e per niente banali. Inizio già ora con i ringraziamenti! Conto di chiudere la valutazione, del tutto personale e priva di ogni obiettività, entro la fine di agosto. 🙂 Intanto buone vacanze!