Riverbero

Ogni tanto, si gira per lavoro e poiché è passato ormai da un anno il tempo in cui ero fuori quasi tutte le settimane, posso consentirmi il lusso di accogliere questi sporadici cambiamenti con una certa dose di serenità. Ora, ad esempio, mi trovo in un residence nel cuore della Brianza, ai confini estremi di... Continue Reading →

Per gioco

Inizio, da oggi, la riesumazione del mio primo blog al quale ho dedicato anima e corpo pe almeno tre anni, e che è stato cancellato dalla faccia della terra - della terra virtuale, ovviamente - perché l'azienda tedesca che lo gestiva ha finito i soldi. Questo post era uno degli ultimi, pubblicato il 17 settembre... Continue Reading →

La sospensione

Ho aperto il  mio primo blog il 5 gennaio del 2006. Quache mese fa, nel telefono mi ero impostato un promemoria per ricordarmi di celebrare i dieci anni di quel giorno, che per me è stato particolarmente significativo, ma per un motivo che non so la sveglia è suonata il 5 dicembre del 2015, con... Continue Reading →

Frattaglie di idee

Una delle prime regole che mi sono dato, quando ho iniziato a scrivere in un blog, più di otto anni fa, è semplice e banale: non iniziare mai a scrivere un post se non hai almeno un'idea da condividere. La seconda è: non basta un'idea da condividere per scrivere un post.Quando ho tempo, e soprattutto... Continue Reading →

La morte

Oggi, al lavoro, dal cliente, in un momento come tanti altri - io e i miei colleghi davanti ai monitor del pc a controllare le segnalazioni delle sonde, a rispondere a una mail, a scambiarsi qualche idea su una nuova integrazione - un tizio che intravedo ogni tanto (lavora a dieci metri da me) chiama... Continue Reading →

Tra il 2013 e il 2014

Finisce un anno, ne inizia un altro, e, banalmente, è tempo di bilanci. Durante il 2013 ho letto parecchio, anche se meno di quanto avrei voluto. Ho iniziato con Limonov di Carrere, comprato in digitale il primo gennaio del 2013, approfittando di uno sconto di Bookrepublic.it - un ottimo libro, anche se qualche mese prima avevo letto... Continue Reading →

Logica, processo, funzionalità

Numerosi studi scientifici dimostrano come le parole che ascoltiamo, specialmente se provenienti da una fonte che non vediamo, vengono percepite, per una breve frazione di tempo, come imperativi, ai quali si tende, inconsapevolmente, ad obbedire (lo sanno bene i pubblicitari: compra, sii felice, be creative). Le parole che provengono dall'esterno assumono, dunque, la dignità di pensieri... Continue Reading →

Dove sono finito?

Due giorni fa ho avuto uno scambio di messaggi su Facebook con un'amica che avevo conosciuto nel 2006, grazie alla piattaforma comune dei nostri rispettivi blog. L'amicizia si estesa al mondo reale: con le nostre famiglie, e assieme ad altri blogger, ci siamo anche trovati per alcuni weekend passati insieme. Mentre le scrivevo, ho pensato... Continue Reading →

Il giardino di cemento

La sala in cui lavoro, un open space a pian terreno che può ospitare fino ad una trentina di persone, ha due grandi finestre sul soffitto, rettangoli aperti su un giardino all'italiana che ogni tanto solerti operai in salopette verde sistemano con cesoie e forbicine; salendo ai piani alti, dalle finestre dei corridoio è possibile... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Pangea

La prima rassegna stampa delle più belle pagine culturali del pianeta

Io Sono V

Solo per te

Impressions chosen from another time

Frammenti di letteratura, poesia, impressioni

/in·cen·dià·rio/

[estasi, folgorazioni, risse]

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

Matilda

Il blog della Biblioteca di Ossona

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: