Grafemi

Segni, parole, significato.

Archivi categoria: La felicità esiste

Baganis – A colloquio con De Angelis

Continuo la mia attività di espulsione di Baganis e il suo mondo. Dopo l’incipit di “Post coitum”, primo romanzo incentrato sulla sua figura, e due brani de “La gentilezza del carnefice”, … Continua a leggere

25/03/2014 · 3 commenti

Baganis – Un collega di cui vergognarsi

Continuo la serie di post dedicati a Baganis, personaggio presente in tutti e quattro i romanzi che ho scritto fino a questo momento, e personaggio principale del quinto che però … Continua a leggere

03/03/2014 · 1 Commento

Baganis – Le origini

Credo che l’unico buon motivo per scrivere un romanzo – per dedicare ore e ore a mettere insieme centinaia di migliaia di lettere, decine di migliaia di parole, paragrafi e … Continua a leggere

20/02/2014 · 6 commenti

Il segreto di Sveva

Un po’ di tempo fa avevo letto che il 50% dei libri pubblicati in Francia nel diciannovesimo secolo non esiste più: neppure una copia. Il mio primo e unico romanzo, … Continua a leggere

18/02/2014 · 11 commenti

Due racconti e una presentazione

La storia del primo racconto è curiosa: Ilaria Vajngerl, scrittrice vicentina, ha letto “Il giorno che diventammo umani” e ha scritto il suo parere nel suo blog, Il pesce volante, … Continua a leggere

04/12/2013 · 3 commenti

Il blog “I barbari” parla de “La felicità esiste”

Qualche mese fa mi è stata segnalata una recensione comparsa in un blog molto particolare – “I barbari“, gestito da Alboino – dove si parla esclusivamente di libri, dei quali … Continua a leggere

17/02/2013 · 8 commenti

Go to Imola!

Sabato 2 febbraio, a distanza di un anno dalla sua uscita, mi troverò  ancora a parlare in pubblico, a Imola, al centro Leonardo, de “La felicità esiste“, il mio primo … Continua a leggere

27/01/2013 · 6 commenti

Alberto Carollo parla de “La felicità esiste” nel blog SulRomanzo

Uno dei sogni di chi scrive è di trovare un lettore – ne basta davvero uno – che colga tutte le intenzioni che stanno dietro alla scrittura di un romanzo. … Continua a leggere

14/11/2012 · 6 commenti

Seia Montanelli parla de “La Felicità Esiste” sul Corriere Nazionale

Seia Montanelli, che aveva già recensito Antropometria su Stilos, poco più di un anno fa, parla ora de “La felicità esiste”, il mio primo romanzo, in una rubrica del Corriere Nazionale … Continua a leggere

02/10/2012 · Lascia un commento

Parlare di libri

Per il secondo anno consecutivo, il gruppo che ruota intorno a Sugarpulp, il movimento letterario creato da Matteo Righetto e Matteo Strukul, organizza a Padova il festival di Sugarpulp. E’ … Continua a leggere

16/09/2012 · Lascia un commento

La separazione delle carriere

Secondo Wikipedia, è possibile considerare “scrittore” un tizio che abbia pubblicato almeno tre libri, con case editrici non a pagamento e con distribuzione nazionale. Secondo questo criterio, Giuseppe Tommasi di … Continua a leggere

12/09/2012 · 16 commenti

Sabrina Barbante parla de “La felicità esiste” su Read&Fly

Sul numero di agosto di Read&Fly, rivista distribuita negli aeroporti di Malpensa e Linate, Sabrina Barbante, della quale avevo scritto in questo post, parla de “La felicità esiste”,  e mi fa … Continua a leggere

03/09/2012 · Lascia un commento

Alessandro Greco parla de “La felicità esiste” su Satisfiction

Alessandro Greco parla de “La felicità esiste” sul sito Satisfiction. La recensione inizia così: Prendete un lettore forte, uno di quelli che leggono sessanta libri l’anno, ma non di Fabio … Continua a leggere

29/08/2012 · 3 commenti

L’amore è…

Quando ero piccolo, negli anni settanta, cioè più di trent’anni fa (vorrei sapere chi sta facendo scorrere il tempo così velocemente), imperversavano delle vignette con due bambini nudi – un … Continua a leggere

05/05/2012 · 15 commenti

Una chiacchierata con Masticone su editoria e scrittura

Su un blog molto interessante, quello di Masticone, c’è una lunga chiacchierata che abbiamo fatto io e il blogger che lo gestisce, su editoria e scrittura. Ho molto apprezzato la … Continua a leggere

03/05/2012 · Lascia un commento

Inserisci qui il tuo indirizzo email, e riceverai una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo post

Segui assieme ad altri 2.801 follower

XXI Secolo

In un imprecisato futuro del ventunesimo secolo, un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i suoi due figli. Che sia un’intera società ad essersi illusa o un singolo individuo, la forza d’urto di una certezza che crolla dipende da ciò che si è costruito sopra. Guardando dritto negli occhi un Occidente in declino, Paolo Zardi racconta il tentativo struggente di un marito di capire quali verità possano nascondersi sotto le macerie delle proprie certezze, lo sforzo commovente di un padre di proteggere la sua famiglia quando tutto sembra franare.

Post consigliati

Vicini di banco

Un’occhata a Twitter

Archivi

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

Voglio scrivere di te

Dove le emozioni sono fatti

Il Dark che vive in te

OGNI LUCE, HA I SUOI LATI OSCURI

Donut open this blog

Stories, dreams and thoughts

il kalù

Life is too short to drink bad wine

Chez Giulia

Vorrei un uomo che mi guardi con la stessa passione con cui io guardo un libro.

Marco Milone

Sito dello scrittore Marco Milone

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Itìnera

Il Magazine di Una Romana in America