Gli italiani

Quando nel 2010 è uscito il mio primo libro, Antropometria, una recensione uscita su Lankelot evidenziava come, nella biografia riportata in quarta di copertina, nella parte in cui elencavo i miei autori preferiti (ne citavo cinque), non ci fosse neppure un italiano. Il recensore era Gianfranco Franchi, che è stato ospite di questo blog con…

La qualità di visione

Condivido quanto scrive Adam Thirlwell, parafrasando Proust, nel bel saggio “Mademoiselle O“, edito in Italia da Guanda: Lo stile di un romanzo non è un sistema di frasi ma una qualità di visione. Alla luce di questo concetto, la solita separazione tra stile e contenuto diventa superflua: le parole con le quali viene scritto un…

Adam Thirlwell, il desiderio, il sesso

Ieri sera ho finito “La fuga”, di Adam Thirlwell, giovane scrittore inglese. Mi piacerebbe scrivere quello che penso di questo libro, e provare a raccontarne i pregi, e i piccoli difetti – ma ho sempre poco tempo, o forse è solo questione di pigrizia. Sto cercando di finire di scrivere l’ultimo capitolo di un libro…