Come Pinky e Panky – Carlo Vanin

Uno dei giochi che mi piace fare quando ho in ,mano una raccolta di racconti scritta da diversi autori, è stilare una serie di classifiche interne, basate sui criteri più disparati: dal più breve al più lungo, dal più romantico al più cinico, dal più prudente al più coraggioso: dal più “normale” al più folle….

La notte della Mediarchia – Carlo Vanin

Non sono un grande sostenitore del libero mercato: lo trovo utile, sotto certi aspetti (ieri, ad esempio, ho rinegoziato il mio contratto con Enel che ha dovuto abbassare la testa dopo aver perso otto milioni di clienti in pochi anni (apro un’altra parentesi: forse Bersani non ha la verve di Renzi, ma le innovazioni che ha…

L’inserto del lunedì – “Dillo a tutti” di Carlo Vanin

Dillo a tutti: non dovrebbe essere questo l’imperativo da rivolgere a ogni uomo politico? Ma se la richiesta risulta insolita, anche un uomo esperto come il Presidente può scegliere di rifiutarsi. Fino alle estreme conseguenze. Un racconto folle di Carlo Vanin – folle e rigoroso, come tutte le cose che scrive. E attenzione: a settembre…

Tra il 2013 e il 2014

Finisce un anno, ne inizia un altro, e, banalmente, è tempo di bilanci. Durante il 2013 ho letto parecchio, anche se meno di quanto avrei voluto. Ho iniziato con Limonov di Carrere, comprato in digitale il primo gennaio del 2013, approfittando di uno sconto di Bookrepublic.it – un ottimo libro, anche se qualche mese prima avevo letto…

Chi la fa, l’aspetti

Un po’ di tempo fa mi ero divertito a recensire “Cinquanta sfumature di grigio” senza leggerlo, ma contando le parole che lo componevano. Giacomo Brunoro, editore de “La Case Books” (con lui avevamo chiacchierato qui e qui) ha fatto la stessa cosa con “Il giorno che diventammo umani”, la mia raccolta di racconti uscita per la…

14 novembre 2013 alla Feltrinelli di Padova

Ok, a Padova ci sono due librerie Feltrinelli, ma quando si dice “Feltrinelli” tutti sappiamo di quale si parla: quella storica in Riviera Ponti Romani, all’incrocio con via San Francesco, davanti alla tomba del povero Antenore. Là, dunque, alle 18 di giovedì 14 novembre 2013 presento con l’amico Carlo Vanin “Il giorno che diventammo umani”,…

La recensione perfetta

Mi capita abbastanza spesso di leggere recensioni di libri, e devo dire che raramente ho deciso di comprare un romanzo, un saggio, o una raccolta di racconti dopo averne letta una – anche se è scritta bene. Poiché la trama non mi interessa particolarmente, né quando leggo né quando scrivo – se mi raccontate il…

L’inserto del lunedì – un racconto di Carlo Vanin

A Padova, da qualche anno a questa parte, esiste un movimento “letterario” (un termine quantomai riduttivo, in questo caso) che sta portando una ventata di novità nel panorama culturale della mia città, e, forse, dell’Italia:il movimento Sugarpulp. Letteralmente, sugarpulp significa barbabietola da zucchero, uno dei simboli dell’agricoltura veneta, assieme al mais e al formenton, ma richiama,…

Dell’essere padovani

Più uno scrittore è dei suoi posti, più sono le possibilità che diventi universale. Isaac B. Singer Sono nato a Padova, e la cosa non mi è mai sembrata una buona idea. Il Veneto, visto dalla finestra del mio piccolo studio, ha la forma bassa delle case a due piani, con le finestre in alluminio,…