5 libri brutti che inspiegabilmente sono diventati famosi

Prendendo spunto dalla divertentissima serie di post che Giacomo Brunoro ha pubblicato sul suo blog sul tema – segnalo il più famoso, rilanciato da un sacco di socia: 10 donne brutte che inspiegabimente sono considerate belle – ho deciso di mettere insieme cinque libri che sono piaciuti a un sacco di gente e che io invece ho…

E se il romanzo fosse già morto?

Nel 476 d.C., una delle tante date che (giustamente) ci fanno imparare a scuola, nessuno si era reso conto di quello che stava succedendo: il crollo dell’Impero Romano d’Occidente, l’inizio del MedioEvo, la fine di un mondo che, con progressivi aggiustamenti, durava da più di mille anni. Cento anni dopo i senatori del popolo romano…

La realtà che non esiste

Harol Bloom, il famoso critico letterario americano sulle cui pagine si sono formate molte delle mie idee sulla letteratura, e l’arte in generale, mette Corman McCarthy tra i magnifici quattro della attuale narrativa americana, insieme con Philip Roth, Thomas Pynchon e Don DeLillo. Non avevo mai letto niente di suo, sebbene mi fosse stato consigliato…