Un voto utile! “Il sale” a Modus Legendi

Mark Twain diceva che se votare servisse a qualcosa, non ci farebbero votare - una visione un po' qualunquista della politica che però, in certi casi, è del tutto condivisibile. Ci sono, invece, altre sfide in cui ogni voto è necessario: sto parlando, ad esempio, della bellissima iniziativa organizzata da Modus Legendi. In cosa consiste?... Continue Reading →

Annunci

L’unità di misura della felicità

Se passi tre giorni al Salone del Libro, ti sarà chiaro come evolve una vita, dall'infanzia esuberante e stuporosa, estratto puro di entusiasmo, fino al momento in cui, ormai privi di forza, confusi, esausti, ma non ancora rassegnati, si deve prendere commiato dagli altri. Un ontogenesi con la manopola del forward pigiata a tutta forza.... Continue Reading →

Tempo di bilanci

Dicembre ha due specialità che amo: il Natale (sono rimasto tra i pochi che non sentono il bisogno di parlarne male) e i bilanci. Abbiamo organizzato il tempo rispondendo a un'esigenza che sembra essere innata negli esseri umani: la progressione e la circolarità (ho sempre pensato che la migliore metafora del tempo è la scala... Continue Reading →

Mailand – Nicola Pezzoli

E' sempre complicato, per me, parlare di un libro di Nicola Pezzoli senza rischiare di sembrare eccessivo: troppi complimenti finiscono per produrre l'effetto contrario, se non altro per il sospetto che siano spinti da motivi personali che nulla hanno a che fare con il libro, come l'amicizia o l'appartenere (anche se non è il verbo... Continue Reading →

L’incredibile avventura dello Strega

Ho iniziato a scrivere il 5 giugno del 2006, aprendo un blog. Fino a quel momento, avevo scribacchiato qualcosa, a caso: l'inizio di un romanzo (che non trovo più), qualche racconto, poesie, e, tornando indietro nel tempo, bozze di qualcosa, imitazioni di altri autori, esperimenti. Da ragazzo pensavo che mi sarebbe piaciuto diventare uno scrittore,... Continue Reading →

Il mondo di Nicola Pezzoli (4/4) – e una sorpresa!

Siamo arrivati all’ultima puntata di questo speciale dedicato allo scrittore Nicola Pezzoli e al suo mondo: nei post precedenti abbiamo scoperto la sua visione della letteratura, cosa c’è dietro i suoi libri, il suo rapporto con l’editoria. Cosa emerge? Un amore viscerale e genuino per la scrittura, una repulsione verso tutti i cliché, uno straordinario... Continue Reading →

Il mondo di Nicola Pezzoli (2/4)

Come anticipato la settimana scorsa ecco la seconda parte della lunga chiacchiareta con Nicola Pezzoli su suoi libri, la sua attività di scrittore, il suo rapporto con la letteratura e l'editoria. Il mondo di Nicola Pezzoli - seconda parte #4 Dietro ogni romanzo c’è il mondo dell’autore – un mondo che con il tempo cambia,... Continue Reading →

PAOLO ZARDI racconta XXI SECOLO

Un po’ di tempo fa Letteratitudine mi ha chiesto di parlare di XXI secolo – come è nato, qualche retroscena… Devo dire che questa richiesta da un lato ha solleticato il mio narcisismo, e dall’altro mi ha permesso di spiegare alcuni aspettti del romanzo che talvolta sono stati fraintesi (ad esempio, la natura dell’impianto “filosofico” del libro). Questa mattina è uscito il pezzo e lo condivido con molto piacere su Grafemi.

letteratitudinenews

PAOLO ZARDI ci racconta il suo romanzoXXI SECOLO (Neo edizioni) – tra i dodici libri selezionati per l’edizione 2015 del Premio Strega.  Un estratto del libro è disponibile qui.

Archeologia di un romanzo

di Paolo Zardi

Il tentativo di ricostruire la storia di un romanzo – la sua genesi, lo sviluppo, la conclusione – assomiglia al lavoro di un archeologo che scava tra i resti di una città che ne ha ricoperta un’altra che era stata costruita sulle macerie di un piccolo villaggio: le ciotole e le ossa, i tetti e le fondamenta, si confondono tra loro così bene che l’interpretazione a posteriori finisce per prevalere sulla realtà oggettiva. Ad esempio, quando è nato “XXI Secolo”? Ricordo questo: una sera ho raccontato a Giulia Belloni, l’editor con la quale stavo lavorando per il romanzo “La felicità esiste”, di aver letto una notizia di cronaca…

View original post 1.549 altre parole

Una falsa partenza

Uno degli aspetti che rendono più difficile scrivere un libro - uno degli aspetti più difficlii per me - è rappresentato dalla scelta della voce da utilizzare per raccontare una determinata storia. E' come nel canto: ogni timbro è adatto a un certo tipo di musica - se Joe Cocker si fosse dedicato all'opera non sarebbe mai diventato... Continue Reading →

Neo decoubertiani!

Grazie alla perserveranza della Neo Edizioni, la casa editrice che negli anni scorsi ha pubblicato, tra le altre cose, le mie due raccolte di racconti "Antropometria" (2010) e "Il giorno che diventammo umani" (2013), il mio ultimo romanzo "XXI secolo" è stato candidato al Premio Strega 2015. Si tratta di una bella soddisfazione per chi,... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Penitenziagite! (Un cadavere nella Rete)

La prima Social Network Novel in assoluto

RdC: la rubrica del complimento

Mi prendo in giro da sempre. Perchè smettere proprio ora?

Settepazzi

Riflessioni sulla letteratura Latinoamericana di Antonio Panico

50 libri in un anno

COLLETTIVO UMILE DI LETTORI E RECENSORI

Cartoline dalla Terra dei Libri

Leggo un libro, scrivo una cartolina

Tre racconti

Storie brevi e voci nuove

Episodi (abbastanza) brevi

Spero, credo, insomma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: