La letteratura ovunque

Passo la maggior parte del mio tempo libero pensando alla letteratura – leggendo, scrivendo, parlando con altre persone di libri e scrittori e case editrici -, ponendomi innumerevoli domande, cercando qualche risposta e alla fine mi pare di non aver trovato o capito nulla – comunque nulla di definitivo: non una teoria che tenga insieme…

Un libro sopravvalutato

Credo che più o meno tutti, ogni tanto, si divertano a stilare classifiche in cui raccogliere i film più sopravvalutati, le donne più sottovalutate, le città inspiegabilmente più famose, e via dicendo. E’ un piccolo gioco in cui ci si diverte a provocare colpendo quelli che per molti sono i mostri sacri. Io, talvolta, lo…

La notte della Mediarchia – Carlo Vanin

Non sono un grande sostenitore del libero mercato: lo trovo utile, sotto certi aspetti (ieri, ad esempio, ho rinegoziato il mio contratto con Enel che ha dovuto abbassare la testa dopo aver perso otto milioni di clienti in pochi anni (apro un’altra parentesi: forse Bersani non ha la verve di Renzi, ma le innovazioni che ha…

Diva Futura di Fabio Viola – una recensione

Una delle cose che mi ha sempre stupito, fin da ragazzino, una delle cose che non mi stanco di raccontare e ripetere, è che quando l’Impero Romano finì, nel 476 d. C., nessuno se ne accorse: il Senato del Popolo Romano continuò ad emanare editti, a promulgare leggi, anche nel 1300, come se non fosse…

I segnalati – Giordano Tedoldi

Di cosa si è occupata la letteratura, in questi ultimi tremila anni? Di guerre, di viaggi, di uomini che uccidono il padre per sposarne la moglie; per tutta la prima metà dell’ottocento, soprattutto del matrimonio, della famiglia e di eredità. Poi di amore in senso lato, poi di morte, e poi di Morte, e poi…

Io ero l’Africa – Roberta Lepri

Qualche anno fa un’amica mi aveva consigliato di partecipare a un concorso di racconti promosso da un’azienda siciliana di caffè, la Moak. Il tema era, ovviamente, il caffè. Accettai, per il motivo per il quale si dovrebbe accettare di partecipare ai concorsi: per cercare nuove strade. Feci molta fatica a scrivere quel racconto, e il…

Nemesi – Philip Roth

Quando ho saputo dell’intervista in cui Philip Roth dichiarava, abbastanza a sorpresa, che non avrebbe più scritto un libro – aveva da poco finito di rileggere tutti i suoi romanzi a ritroso, fino a Lamento di Portnoy (che non è il primo, ma è quello che evidentemente Roth ritiene essere il suo punto di inizio) – ho…

Il senso di una fine – Julian Barnes

SPOILER! QUESTO POST CONTIENE INDICAZIONI SULLA TRAMA DE “IL SENSO DI UNA FINE” DI JULIAN BARNES Prima di iniziare Quando devo  scegliere un nuovo libro da leggere, utilizzo due criteri: la prossimità e il doppio consiglio. La prossimità mi porta a spostarmi lungo i contorni di un’ideale costellazione, da una stella a quella più vicina….

Rubare tempo all’allegria – Marina Sangiorgi

Esistono i racconti, esistono i racconti lunghi (che gli anglosassoni chiamano novella) ed esistono i romanzi – una classificazione piuttosto becera, che aiuta soprattutto gli editori a prendere le loro decisioni. Ma ci sono, poi, raccolte di racconti che si posizionano in un mondo a parte, dove non è più possibile appiccicare una comoda etichetta. Rubare tempo…

Cinquanta sfumature di grigio – oh!

Una delle accuse che più spesso viene mossa a chi scrive recensioni è di non leggere i libri di cui parla. Non so se sia sempre vero – le recensioni che ho potuto leggere sui libri che conosco dimostrano, in molti casi, un’approfondita conoscenza del contenuto, e un’analisi non banale. Nel caso di questa recensione,…

La recensione perfetta

Mi capita abbastanza spesso di leggere recensioni di libri, e devo dire che raramente ho deciso di comprare un romanzo, un saggio, o una raccolta di racconti dopo averne letta una – anche se è scritta bene. Poiché la trama non mi interessa particolarmente, né quando leggo né quando scrivo – se mi raccontate il…

Il blog “I barbari” parla de “La felicità esiste”

Qualche mese fa mi è stata segnalata una recensione comparsa in un blog molto particolare – “I barbari“, gestito da Alboino – dove si parla esclusivamente di libri, dei quali vengono presentati brevi estratti accompagnati da foto che talvolta sfiorano, coraggiosamente, il pornografico. Tra gli altri libri, Alboino ha parlato anche de La felicità esiste, il…