Tradurre per scrivere – una chiacchierata con Nicola Manuppelli

Conosciamo già Nicola Manuppelli per una bella poesia che era uscita su Grafemi un po' di tempo fa. Poco prima del Salone del Libro di Torino gli avevo rivolto un po' di domande che però, per una serie di cause contingenti, non sono mai riuscito a condividere. Ora, finalmente, ho trovato un po' di tempo... Continue Reading →

Il mestiere dell’editore – una chiacchierata con Angelo Biasella della Neo Edizioni

Sono stato un po' indeciso se chiedere a qualcuno della Neo Edizioni di dire qualcosa sull'editoria - con loro ho pubblicato due libri (il secondo è stato presentato in anteprima al Salone del Libro di Torino di quest'anno e uscirà ufficialmente a ottobre) e non posso considerarmi un osservatore del tutto imparziale. Ho pensato, però,... Continue Reading →

Il ruolo dell’agenzia letteraria – una chiacchierata con Corrado Melluso

Dopo aver parlato di piccola editoria, traduzioni, editoria digitale, del ruolo dell'eccellente lettore e della vocazione dello scrittore, nella chiacchierata di oggi chiacchieriamo con Corrado Melluso, dell'agenzia letteraria Vicolo Cannery. Il ruolo delle agenzie, nella produzione di un libro, è poco conosciuto, al grande pubblico, che spesso immagina l'autore che invia un plico a un editore,... Continue Reading →

La vocazione alla scrittura – una chiacchierata con Federica De Paolis

Ho conosciuto Federica De Paolis grazie alla raccolta “ESC – Quando tutto finisce” uscita per la Hacca edizioni: siamo, per così dire, compagni di antologia. Ci siamo incontrati a Bologna, per una presentazione alla quale aveva partecipato anche Stefano Sgambati, e, chiacchierando, abbiamo scoperto il piacere di condividere le nostre esperienze nel mondo della scrittura.... Continue Reading →

L’editore digitale – una chiacchierata con Giacomo Brunoro di LA CASE Books (1/2)

Dopo le chiacchierate con Chiara Fattori (qui), che dirige la casa editrice Intermezzi, e con Anna Mioni (qui e qui), traduttrice professionista, iniziamo una lunga e proficua chiacchierata con Giacomo Brunoro, uno dei fondatori della casa editrice digitale LA Case Books, e che, tra le altre cose, ha contribuito a far crescere il movimento letterario... Continue Reading →

Il mestiere di tradurre – una chiacchierata con Anna Mioni (2/2)

Ecco la seconda parte della chiacchierata iniziata due giorni fa con la traduttrice professionista Anna Mioni. Nella prima parte, si era parlato di come Anna si sia avvicinata al mondo delle traduzioni, dei rapporti tra editori, autori e traduttori, e degli aspetti legati alla professione del traduttore - aspetti che, per certi versi, si sono rivelati... Continue Reading →

Il mestiere di tradurre – una chiacchierata con Anna Mioni (1/2)

Dopo la chiacchierata con Chiara Fattori, e la sua casa editrice Intermezzi, ci occupiamo ora del mestiere di tradurre, e lo facciamo con Anna Mioni, traduttrice padovana (dall'inglese e dallo spagnolo) e titolare dell'agenzia letteraria AC². Ricordo che qualche anno fa avevo letto il libro  "Dèja vù", di Tom McCarthy, edizioni ISBN, e avevo trovato particolarmente... Continue Reading →

Intermezzi Editore – una chiacchierata con Chiara Fattori

Tra giovedì 16 e lunedì 20 maggio 2013, il Lingotto di Torino ospiterà il ventiseiesimo Salone del Libro, l'evento che molti considerano il più importante in Italia. In attesa che la kermesse abbia inizio, inghiottendo decine di migliaia di visitatori, autori, editori, agenti, traduttori e comparse, qui su Grafemi usciranno alcune chiacchierate con editori, traduttori,... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

Terracqueo

multa paucis

IL BLOG DI FRANSISCA

poesie e racconti

La Voce dell'Outsider

There is always something to be thankful for in your life. Being alive is absolutely one of them!

il tempo di un caffè

riflessioni leggere in un mondo un po' pesante

Semplicemente Alex

Vita da Mamma & ricette facili VEGAN

NEGOnotes

appunti e storie di NEGOziazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: