Grafemi

Segni, parole, significato.

Poetry Slam a Portogruaro – 21 luglio 2012 – con Alessandra Racca!

L’Associazione Culturale Porto dei Benandanti di Portogruaro (Ve), in collaborazione con Libreria LAB Portogruaro e Trieste International Slam organizza la prima edizione del POrtogruaro Poetry Slam (PO.P.S.)

Lo slam si terrà il giorno Sabato 21 Luglio 2012 alle ore 21:00 a Portogruaro (Ve), Piazza della Pescheria, all’interno dell’ottava edizione di Notturni Di_Versi – piccolo festival della poesia e delle arti notturne.

Qualcuno si chiederà: che cos’è un Poetry Slam? Un Poetry Slam è essenzialmente una gara di poesia in cui i partecipanti sono chiamati a recitare i propri testi che saranno giudicati da una giuria popolare.

Ecco alcune regole basilari:

–  Le poesie possono essere su qualsiasi soggetto e in qualsiasi stile.
–  Ogni poeta deve presentare propri testi originali.
–  Ogni testo dovrà avere una durata non superiore ai 3 minuti.
–  Il tempo sarà calcolato dal momento in cui inizierà la vera e propria lettura.
–  Non è permesso utilizzare alcuno strumento musicale o traccia musicale preregistrata.
–  Nessun costume o oggetti di scena.
–  Una poesia può essere usata una volta sola.
–  Se la performance supererà i 3 minuti saranno conteggiate delle penalità

Il vincitore del PO.P.S., oltre a un premio messo in palio dalla Libreria LAB Portogruaro e dall’Associazione Culturale Porto dei Benandanti, si guadagnerà una wild card per partecipare come ospite al prossimo Trieste International Slam che si terrà alla fine di Novembre/inizio Dicembre all’interno del festival Trieste Poesia.

I poeti che si contenderanno la vittoria di questa prima edizione del PO.P.S. sono:

Alessandra Racca da Torino
– Alessandro Burbank da Venezia
– Caterina Massaiu da Portogruaro (VE)
– Christian Sinicco da Trieste
– Fedro Invisibile d’Altilia da Cinto Caomaggiore (VE)
– Manuela Dago da Milano
– Max Ponte da Torino
– Sarah Zuhra Lukanic da Roma

Io conto di esserci – conosco alcuni dei poeti in gara, e sono sicuro che sarà appassionante!

Informazioni su Paolo Zardi

Nato a Padova, sposato, due figli, ingegnere, nel 2010 ha pubblicato, con la Neo, una raccolta di racconti dal titolo "Antropometria", nel 2012 il romanzo "La felicità esiste" per Alet Edizioni; quindi una seconda raccolta di racconti per la Neo, "Il giorno che diventammo umani" nel 2013, arrivato alla quarta ristampa e il romanzo breve "Il signor Bovary" per Intermezzi, nel 2014. Ha partecipato a diverse antologie di racconti tra il 2008 e il 2015. Nel 2015 sono usciti il romanzo "XXI secolo" per Neo edizione (finalista allo Strega, al premio Simbad, a "Scrivere per amore" e al Premio Letterario "Città di Moncalieri") e il romanzo breve "Il principe piccolo" per Feltrinelli Zoom. Sempre nel 2015 ha curato l'antologia "L'amore ai tempi dell'apocalisse" per Galaad edizioni. Ultimamente, è molto stanco per un lavoro che non gli dà tregua.

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17/07/2012 da in Arte, Letteratura, Poesia, Teatro con tag .

Inserisci qui il tuo indirizzo email, e riceverai una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo post

Segui assieme ad altri 2.141 follower

XXI Secolo

In un imprecisato futuro del ventunesimo secolo, un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i suoi due figli. Che sia un’intera società ad essersi illusa o un singolo individuo, la forza d’urto di una certezza che crolla dipende da ciò che si è costruito sopra. Guardando dritto negli occhi un Occidente in declino, Paolo Zardi racconta il tentativo struggente di un marito di capire quali verità possano nascondersi sotto le macerie delle proprie certezze, lo sforzo commovente di un padre di proteggere la sua famiglia quando tutto sembra franare.

Post consigliati

Vicini di banco

Un’occhata a Twitter

Archivi

L'uomo di pezza

di michele maltauro

bookpills

Racconti raccolti.

Lo scatolone di Aghia Sophia - recensioni e bla bla bla -

Quando non scrivo, dormo. Quando dormo, penso. Nel mio cervello letteratura, musica, cinema, internèt etc. Nello spazio che resta trovate un elefante.

Mamma for Dummies

...quelle che se arriva sera ed è ancora vivo è già un successo!

Il blog di Panda Edizioni

Panda Edizioni: dal 1978

Guignolesco

Non è Pop, è Pulp!

Il mondo urla dietro la porta

Libri, biscotti, sangue e caffè

light

lèggere luci leggère

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

scritturacreativasite

Scrivo dunque sono

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 2.141 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: