Il blog “I barbari” parla de “La felicità esiste”

la felicità esiste paolo zardi

Qualche mese fa mi è stata segnalata una recensione comparsa in un blog molto particolare – “I barbari“, gestito da Alboino – dove si parla esclusivamente di libri, dei quali vengono presentati brevi estratti accompagnati da foto che talvolta sfiorano, coraggiosamente, il pornografico.

Tra gli altri libri, Alboino ha parlato anche de La felicità esiste, il mio primo romanzo uscito per Alet, e ne ha proposto alcuni brani – e devo dire che non solo mi trovo d’accordo sulle scelte fatte, ma, come autore, mi sono sentito particolarmente lusingato. E come capita tutte le volte che leggo una recensione che parla delle mie cose, sento di ricevere più di quanto io riesca a dare.

Sono convinto che in ambito letterario c’è qualcosa (o molto) di buono alla “periferia” delle grandi case editrici e se si ha la volontà e la capacità di cercare, spesso si scoprono cose interessanti. Ho sempre dedicato parte dei miei interessi letterari alla scoperta di nuove tendenze e nuovi autori e Paolo Zardi rientra in questa specifica categoria. Dopo la raccolta di racconti “Antropometria” (2010) che segna il suo esordio letterario, l’autore padovano ha pubblicato nel 2012 il suo primo romanzo “La felicità esiste” e a parer mio è uno dei migliori romanzi letti durante i mesi estivi.

Per leggere tutta la recensione, qui: http://alboino.blogspot.it/2012/10/la-felicita-esiste-paolo-zardi_29.html

Annunci

8 thoughts on “Il blog “I barbari” parla de “La felicità esiste”

  1. Ringrazio ancora una volta Paolo Zardi per le sue belle parole sul mio blog e approfitto dell’occasione per ribadire un concetto già espresso nel passato riguardo questo autore.
    Ho scoperto Zardi attraverso il suo “La felicità esiste” e già ad una prima lettura del testo, sono rimasto colpito positivamente della scrittura e degli argomenti che il romanzo trattava. Di seguito mi sono imbattuto nel suo blog e ho avuto conferma di quanto importante è il lavoro che Zardi svolge come “agitatore culturale”. I suoi post, specialmente quelli del lunedì dove propone altri autori semi-sconosciuti, sono preziosissime schegge di un Paese che non è quello descritto dai media nazionali e che mostrano invece la vivacità culturale che spesso viene emarginata e che noi dobbiamo fare tesoro se vogliamo far crescere veramente questo paese.

    Mi piace

  2. Mi è capitata una cosa strana. Ho ordinato questo tuo romanzo a ibs (direttamente in una libreria ibs, non via web). In un paio di giorni sono stato avvisato via sms che era arrivato e di andare pure a ritirarlo. Vado in libreria e non si trova. Viene fuori che qualcuno (con un numero d’ordine molto simile al mio: inversione di 2 cifre su 5) l’ha ritirato e se l’è comprato. Dice di essersi accorto dello scambio solo a casa promette telefonicamente al negozio di riportalo nel w.e. Oggi vado a vedere se l’ha fatto, ma nisba, non è più passato. Probabilmente ha cominciato a leggerlo e gli sta piacendo più di quanto si potesse aspettare dal suo. Questo dovrebbe essere confortante, per me lettore, e per te scrittore. Ma anche per zio scriba: in attesa di vedere evaso il mio ordine (ibs ha provveduto per una nuova copia) infatti ho visto il suo libro nello scaffale e ho comprato quello. E mi sta pure piecendo assai.

    Mi piace

Se vuoi dire la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...